mercoledì 17 novembre 2010

Iniziativa a Varese

Copio dal sito varesenews

Da rifiuto a regalo: a Varese la prima Giornata del Riuso

Avverrà il 20 novembre e coinvolgerà, come "espositori" gli abitanti di alcune vie di Casbeno. Ma ad approfittare del regalo potranno essere in molti


Dal 20 al 28 Novembre prossimi in tutta Europa si svolgerà la seconda Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti e per quest’anno l’assessorato all’ecologia della Provincia di Varese ed Aspem hanno inventato una curiosa iniziativa, che in Eu ropa è quasi una bella abitudine ma che da noi muove solo adesso i primi passi. Si tratta della Giornata del Riuso: un giorno in cui i cittadini di Varese potranno “esporre” gli oggetti che non usano più e permettere a chi li apprezza o ne ha utilità di prenderli. Qualcosa di più del baratto, è una specie di regalo di ciò che per noi non ha più un valore ma che per altri pouò essere divertente o prezioso. Questa prima giornata, sperimentale, avver rà il 20 novembre in una sola zona di Varese, che comprende alcune vie di Casbeno. Ma che, se funzionerà promette di diventare una piacevole iniziativa.

«Stiamo lavorando alla concreta attuazione del Piano Rifiuti Provinciale, approvato nei giorni scorsi anche da Regione Lombardia – ha dichiarato l’Assessore provinciale a Tutela Ambientale, Ecologia ed Energia Luca Marsico – Il Piano ha tra i suoi principi fondamentali quello della differenziazione, riciclo e riduzione dei rifiuti e questa iniziativa si inserisce proprio nel solco ormai tracciato. Provincia di Varese, per il secondo anno partecipa alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti e lo fa con questo esperimento ideato in sinergia con Aspem e che punta proprio al riutilizzo. Per quest’anno sarà coinvolto solo il rione di Casbeno, dove le 500 famiglia residenti potranno esporre una serie di oggetti destinati alla discarica, ma che potranno interessare ad altri cittadini. Tutto il materiale che non verrà ridistribuito verrà a fine giornata raccolto e smaltito da Aspem. L’iniziativa ha l’obiettivo di ridurre la produzione di rifiuti procapite cercando di dare “nuova vita” a oggetti inutilizzati e destinati alle piazzole ecologiche».

«Si tratta di un’iniziativa sperimentale che andrà sicuramente rodata, ma che mi auguro abbia un buon successo – ha aggiunto il Presidente di Aspem Varese William Malnati – E’ infatti nostra intenzione riproporre l’esperimento, magari estendendolo a tutta la città. Aspem monitorerà in modo dettagliato tutto il materiale esposto al mattino e quello che verrà ritirato a fine giornata per capire il successo dell’iniziativa. Da parte nostra inoltre, sempre in collaborazione con Provincia di Varese, stiamo informando nel dettaglio le famiglie coinvolte in merito alle tipologie di materiali che potranno mettere a disposizione».

GIORNATA DEL RIUSO: COSA SUCCEDERA’
riuso Sabato 20 Novembre 2010 (O, in caso di maltempo, il sabato successivo, 27 novembre) i residenti di un certo numero di vie di Casbeno (vedi elenco delle vie qui sotto) potranno esporre (“ ordinatamente” tengono a precisare) sul fronte strada di casa propria oggetti di piccole o medie dimensioni - gli oggetti di grandi dimensioni non verranno esposti direttamente, ma si potranno affiggere bigliettini o foto che ne segnalano la presenza e la disponibilità - purché in buono od ottimo stato, che chiunque potrà prelevare se interessato.
Il “prelievo” degli oggetti potrà essere fatto da chiunque passi nei pressi: non è necessario essere di Casbeno o Varese per “togliere gli oggetti dalla strada” evitando così che gli oggetti esposti si trasformino in rifiuti. A supporto e controllo dell’iniziativa, ci saranno i volontari di Gev del comune di Varese quelli di Legambiente, che parteciperanno all’iniziativa per supportare i Cittadini nelle fasi di cessione e prelievo e per monitorare i quantitativi di materiali scambiati.

LE INFORMAZIONI DI BASE
Questo l’elenco delle vie coinvolte:
Monte Rosa - Monastero Vecchio – Ghiringhelli - largo Ferrarin – Bellini – Palestro - Col di Lana – Ariberto – Conciliazione - Montebello - Daverio da civico 1 a 29 e dal civico 2 a 26 (inclusi) - Campigli da 2 a 14 - S. Antonio tratto da 61 a 73 (inclusi) e i civici 48 e 50 - Bassi civici 1 e 3 e da civico 2 a 8 (inclusi) – Monviso – Verdi – Trentini - San Vittore Martire - piazza Libertà

Questi gli orari in cui depositare le cose all’esterno della casa:
dalle 8 alle 10 di sabato 20 novembre 2010
Questi gli orari in cui è possibile prelevare:
dalle 10 alle 16 di sabato 20 novembre 2010

Cosa si può esporre:
mobiletti, sedie, scaffali, letti, materassi, lampadari, tavoli, ceste, gabbiette, giocattoli, vasi, damigiane, cornici, poltrone, cuscini, ombrelloni, vestiti, tessili (es. tovaglie), libri, collezioni, fumetti, attrezzature sportive, oggetti vari purché in buono/ottimo stato e di piccole/medie dimensioni, senza ingombrare la sede stradale.

Cosa NON si può esporre e che NON sarà quindi r itirato a fine giornata da ASPEM
Oggetti di piccole/medie dimensioni non in buono/ottimo stato
2/11/2010
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Io aggiungo che anche quello che "avanzerà" non dovrebbe essere buttato ma ricollocato comunque in altro modo ^__^ Portando le cose ( o facendole venire a prendere) a qualche mercatino benefit, mettendo annunci di regalo sui vari siti di annunci online, oppure barattandole su zerorelativo ;O)
Non ho capito però perchè se poi le cose a fine giornata vengono ritirate per essere "smaltite", specificano riteraranno solo le cose "in buono stato" ^__^ Qualcosa mi sfugge...

6 commenti:

Puccina ha detto...

sono passata a salutarti. Lo sai che fra neanche un mese partorisco il secondo puccino?
un bacione

bea ha detto...

Ciao! :O)

Ma ci hai preso gusto? ;O)

Un abbraccio familiare ;)
Bea

.B. ha detto...

ecco in effetti il ritiro a fine giornata solo delle cose in buono stato mi fa presupporre una rivendita con lucro.......mah.........

ciao Bea piacere di "conoscerti" , Sara mi ha parlato di te ma per non so quale motivo pur essendo vicinissime non ho mai approfondito la cosa, bè, eccomi a curiosare a casa tua :))))
Bibi

bea ha detto...

Benvenuta! ;O)

Sì, per le proporzioni della "rete" siamo proprio vicine di casa! ;O)

Se le vendessero con lucro sarebbe sleale ma non terribile quanto buttare le cose.. Difficile fare la classifica di cosa è peggio ^__^"

Spero che nel mio blog troverai qualche info o spunto interessante ^__^ e che almeno non ti faccia venire l'orticaria ;O)

Buona serata :O)
Bea

Bibi ha detto...

com'è andata alla fine?
ciao buona giornata ^^
Bibi

bea ha detto...

ciao, Bibi :O)
Io non sono andata perchè quel giorno pioveva ^__^" e quindi non ne ho più saputo nulla ^__^
Spero che comunque qualcosa che avrebbero buttato abbia trovato una nuova vita :O)

Un abbraccio
Bea